Musica in streaming | Apple insegue Spotify

Secondo una notizia di queste ore Apple si appresta a lanciare, entro il prossimo giugno, un nuovo servizio di musica in streaming. Sulla scia di quanto già fanno da tempo Spotify, Pandora, Google Play Music e Pure Connect.  

Apple lancerà un nuovo servizio di musica in streaming, sempre in collaborazione con Beats Music, la società creata dal rapper Dr. Dre che, nel 2014, è stata acquistata dalla corporation di Cupertino insieme con Beats Electronics (che produce cuffie hi-fi).

Beats Music non è mai davvero decollata, visto che ha circa 5 milioni di abbonati contro i 60 milioni di Spotify. Il suo restyling è dunque una buona notizia per gli investitori di Apple che, in prossimità del lancio di iWatch tra pochi giorni, vedranno probabilmente aumentare ulteriormente il valore delle loro azioni.

Non vorremmo, però, che a 4 anni dalla scomparsa di Steve Jobs Apple stia perdendo quella forza visionaria che l'ha tenuta ai vertici per anni. Per inseguire, come una qualunque corporation, solo la trama di un film già visto durante la prima uscita di scena del suo guru: le richieste degli azionisti di un veloce aumento di valore.

Seguire il gregge anziché guidarlo, insomma. Dopo il lancio, buoni ultimi, del maxi telefono iPhone 6, quello imminente di uno smartwatch e quello probabile di un nuovo servizio musicale in streaming il dubbio viene. Dobbiamo aspettarci un iPhone curvo Samsung-like a settembre? Stay tuned.

(7 marzo 2015)