Google I/O: dall’assistente alle app, tutte le novità!

Ecco tutte le novità che Google ha annunciato durante il Google I/O 2016 iniziato ieri!

In diretta streaming da Mountain View, California, durante la conferenza annuale degli sviluppatori, ieri Googl ha annunciato le sue ultime novità.

Vediamole. La prima e tra le più importanti è l’assistente Google.

google.gifCome spiegato anche nel blog ufficiale riservato alla stampa, l’assistente conversa con noi: <<E’ un dialogo a due voci tra voi e Google, capisce il mondo che vi circonda e vi aiuta a fare ciò che vi serve>>. Per esempio ci aiuta ad acquistare i biglietti per il cinema mentre siamo in strada, trova il ristorante ideale per uno spuntino al volo prima che inizi lo spettacolo e ci aiuta nella navigazione fino al cinema.

L’assistente funziona senza interruzioni su qualsiasi dispositivo e in qualsiasi contesto.

Google Home, invece, è un dispositivo ad attivazione vocale che porta l’assistente Google in ogni stanza della casa. Permette di ascoltare musica, gestire gli impegni quotidiani e ottenere risposte da Google, il tutto parlando come siamo soliti fare.

Con un semplice comando vocale, per esempio, possiamo chiedergli di riprodurre una canzone, impostare un timer per il forno, controllare lo stato del nostro volo o spegnere le luci di casa. E’ stato progettato per essere adatto ad un ambiente domestico e sarà disponibile in diversi colori e materiali. Google Home sarà disponibile per la fine di quest’anno.

image008.jpgAllo è una app di messaggistica in cui è incluso l’assistente Google e si può utilizzare sia nelle chat private che di gruppo. Se per esempio si sta organizzando una cena tra amici, sempre restando all’interno della conversazione, gli si può domandare di suggerire un ristorante nelle vicinanze.

Allo include la funzione Smart Reply, che suggerisce risposte ai messaggi che si ricevono, in base al contesto e lo fa in modo divertente grazie a emoji, sticker e alla possibilità di essere giocare con le foto.

E’ presente anche una modalità Incognito, in cui le chat sono protette da crittografia end-to-end, mostrano notifiche discrete e i messaggi hanno una scadenza temporale.

Allo stesso modo di Whatsapp, Allo si basa sul numero di telefono. In tal modo è possibile comunicare con chiunque, indipendentemente dal fatto che utilizzi Android o iOS.  Allo sarà scaricabile a partire da questa estate.

Duo, invece, è una nuova app per videochiamate tra due persone, anche quando la connessione è lenta.

La funzione Knock Knock, mostra un’anteprima video della persona che sta chiamando, prima che si risponda.

Anche Duo si basa sul numero di telefono e permette di video chiamare tutti, sia utenti Android che iOS. Sarà disponibile questa estate.

Durante la conferenza sono stati poi rilasciati nuovi dettagli sul nuovo sistema operativo Android N. Da tempo e in molti ci si sta chiedendo per cosa stia la N e sono saltate fuori le ipotesi più divertenti. Tra cui quella che la N stia semplicemente per Nutella.

La verità è che…non si sa! Ossia non lo sanno neppure in Google. Prova ne sia che è stato richiesto l’aiuto degli utenti per trovare un nome che inizi per N adatto. Dunque, in linea teorica, l’ipotesi Nutella potrebbe essere ancora in pista! Tutti possono contribuire seguendo #NameAndroidN su Android.com/N.

Tornando alle novità del sistema operativo, Android N si presenta con prestazioni migliori per grafica ed effetti, un minor consumo di energia e di spazio di archiviazione, download in background degli aggiornamenti di sistema, notifiche rinnovate per poterle gestire ancor più velocemente e ben 72 nuove emoji. Altri dettagli potete leggerli cliccando su "Android N, le funzionalità del sistema operativo"

Arriviamo quindi alla realtà virtuale, tema opami caro a Google. Daydream è la nuova piattaforma per la vr in alta qualità da mobile.

Insieme ai produttori Android, Google sta lavorando a una nuova generazione di smartphone, condividendo con loro il design di un visore e di un controller per la realtà virtuale che siano davvero immersivi, comodi e intuitivi. Le nostre  app e i nostri giochi preferiti saranno disponibili su Daydream, oltre ovviamente alle app Google - come YouTube, Street View, Play Film, Google Foto e il Play Store. Altre ancora ne arriveranno questo autunno.

Infine, tre le novità più interessanti presentate, c’è  Android Instant Apps, permette di avviare le app Android instantaneamente, senza bisogno di installarle. Basterà un tap su una url e ogni utente sarà in grado di aprire una app anche se non l’ha scaricata. I tempi di disponibilità di AIA ancora non sono sicuri. Vi aggiorneremo!