DeepArt, il sito che trasforma il selfie in un dipinto

Niente speciali filtri fotografici e nessuna illuminazione particolare: per avere il proprio ritratto dipinto in stile Van Gogh o Matisse, basta farsi un selfie e DeepArt pensa al resto. Ecco come funziona

Un algoritmo promette di trasformare le nostre foto in veri ritratti a pennello con lo stile di pittori famosi quali Van Gogh o Matisse: il suo nome è DeepArt e, dopo essere stato sviluppato dall'Università di Tubinga in Germania, ora è disponibile per tutti sulla piattaforma progettata da Lukasz Kidzinski, un ricercatore dell’Epfl di Losanna, Deepart.io.

Funziona così: basta farsi un selfie o scattare una foto, caricarla nel sito, scegliere lo stile pittorico preferito e premere invio.

Il processo per ottenere il "dipinto" in formato 500X× 500 pixel è gratuito ma occorre aspettare i tempi della coda. Sì, insomma, occorre attendere che prima vengano soddisfatte le richieste degli utenti che hanno caricato la loro foto prima di noi. Se però si ha fretta, basta pagare 1,99 euro ed entro 15 minuti la foto-ritratto è bella che pronta!

DeepArt lavora così: l’algoritmo alla base del programma analizza l'immagine ed estrae le caratteristiche chiave, come per esempio un volto o un oggetto. Poi procede "verniciando" l’immagine, confrontando ripetutamente le caratteristiche iniziali con il quadro che si intende emulare. Dopo circa 10 minuti di calcoli, il dipinto è pronto.

L’effetto è decisamente bello e, non a caso, sta riscuotendo grande successo. Non resta dunque che scegliere la foto, lo stile pittorico e... pazientare!

Guarda il video dimostrativo cliccando su DeepArt, dalla foto si ottiene il dipinto.

(11 aprile 2016)