Cinema | I big data per produrre e distribuire i film

Un'interessante infografica di NetApp racconta come, in appena 5 anni, la domanda di dati digitali nell'industria del cinema sia aumentata di ben 4 volte. Anche al cinema i big data richiedono sempre maggiore spazio per essere gestiti e archiviati. Ecco perché

gandalf

I blockbuster, i grandi successi cinematografici, stanno diventando sempre più grandi. E ciò a causa della maggiore necessità di dati digitali durante la produzione (per esempio per gli effetti visivi generati in computer grafica, per le riprese in 3D e per le versioni doppiate). Anche nel prodotto finale la quantità di dati richiesta aumenta rapidamente e questo a causa della necessità di preparare il film nelle versioni 3D, 4K IMAX e HFR, ossia high frame rate a 48 fotogrammi al secondo anziché i tradizionali 24. Un esempio di questa tecnologia è l'ultimo lavoro di Peter Jackson, Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate, appena uscito al cinema.

NetApp ha preparato un’infografica che spiega come, anche nell'industria cinematografica, i dati stiano diventando sempre di più e sempre più importanti. E come, allo stesso modo, cresca la richiesta di tecnologie per trattarli e archiviarli, come per esempio le soluzioni storage scalabili di NetApp.

Infatti le previsioni dicono che, entro i prossimi due anni, l'intera industria del cinema avrà prodotto dati digitali fino alla strabiliante cifra di ben 87mila petabyte: 1 petabyte (PB) equivale a 1.000 terabyte. Non solo: I servizi di streaming video quali Netflix comprimono i film destinati alla visione domestica in oltre 100 modi diversi, per renderli compatibili con le molte ampiezze di banda disponibili, i vari dispositivi usati per la visione e le lingue in cu il film è doppiato.

Cliccate su questo link per vedere una grande infografica che spiega i segreti di un moderno blockbuster, dall'analisi di fattibilità fino alla distribuzione nelle sale via satellite o su hard br>



Qui sotto potete vedere il trailer ufficiale di Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate



(20 dicembre 2014)