Charlie Hebdo | Da Google 250mila euro e nastro nero

Mentre sulla pagina di Google France campeggia la scritta ‘Je suis Charlie’, in solidarietà con il giornale satirico Charlie Hebdo, Big G annuncia anche l’intenzione di voler co-finanziare il prossimo numero della rivista

Stampare 1 milione di copie: è questa la risposta che il giornale satirico Charlie Hebdo vuole dare alla violenza feroce dei terroristi islamisti e alla barbara uccisione dei suoi più importanti vignettisti.

E se Libération ospiterà la redazione superstite per la preparazione del prossimo numero, attraverso il Fondo Digital Press, Google ha espresso l’intenzione di donare 250mila euro per sostenere i costi della nuova edizione.

google_jesuischarlie.jpg
Nel frattempo Big G ha pubblicato il banner ‘Je suis Charlie’ nella sua versione francese.
In quella italiana, invece, campeggia un nastro nero a lutto, visibile all’interno della nostra galleria di immagini dal web, in costante aggiornamento.

(10 gennaio 2014)