Ces 2015 | A Las Vegas il futuro dell'hi-tech

Apre oggi a Las Vegas l'International Ces 2015, il Consumer electronics show che è, da sempre, una delle più importanti manifestazioni mondiali dedicate all'elettronica di consumo. Ecco le tendenze e le novità

ces 2015

Come di consueto, nella scintillante vetrina americana vediamo un assaggio di ciò che arriverà sugli scaffali dei negozi nei prossimi mesi. Quest'anno, passata la sbornia di tv (hd, 3D, oled, curvi e ultra hd), e di tutto l'hi-tech audio video (blu ray e console di gioco compresi, che qui al Ces sono stati lanciati) i produttori provano a consolidare le tendenze emerse lo scorso anno e a lanciarne di nuove.

Vedremo dunque una nuova parata di gadget indossabili (dagli smartwatch ai sensori specializzati, di molti dei quali, per la verità, si farà fatica a scorgere l'utilità). L'idea dei produttori è di consolidare un mercato che, dallo scorso anno, ha dimostrato di poter offrire, davvero, qualcosa di nuovo alle persone, al di là della solita facile, scontata e banale rincorsa al processore più potente. Il Ces 2015 è anche un'occasione per la brigata della domotica: dispositivi e gadget per controllare la casa a distanza sfruttando app e smartphone, così come delle stampanti 3D (in deciso calo di prezzo) e della realtà virtuale, da anni annunciata come la rivoluzione definitiva e, invece, ancora relegata al palo di gadget per videogiocatori o per applicazioni ultra specializzate.


AUTO: SEMPRE PIÙ ELETTRONICA
Tutt'altra faccenda, invece, per il settore dell'auto e dell'automotive: dalle vetture che guidano da sole alle novità dei produttori americani, giapponesi ed europei. Tra questi, un posto lo ha anche Fiat Chrysler, al fianco di nomi quali Audi, Bmw, Ford, General Motors, Toyota e Volkswagen.

ces 2014 toyota

Per dare un'idea della tendenza Nvidia, colosso dell'hi-tech del mondo dei computer, anche quest'anno presenta al Ces novità per il mondo dell'automotive. Si tratta di Nvidia Drive CX, piattaforma elettronica per auto che sfrutta il nuovo chip X1, successore dell'attuale K1: un annuncio che la dice lunga sul futuro che ci aspetta, sia nel mondo di pc, tablet e C., sia in quello dei motori.


Nvidia X1
Nvidia X1 (a sinistra) è un super-chip a otto core e 64 bit: il primo chip mobile capace di abbattere la barriera del teraflops (miliardi di operazioni in virgola mobile al secondo).










L'ANNO DEI DRONI
In grande spolvero a Las Vegas anche i droni, che stanno diventando una vera e propria mania collettiva a dispetto dei problemi di privacy (e di sicurezza) creati dai droni. Una delle idee più bizzarre è quella del drone per i selfie aerei.
drone in volo

Vetrina di opportunità anche per l'internet delle cose (internet of things), l'idea cioè di portare la rete anche negli oggetti di uso quotidiano, per renderli intelligenti e più utili.

Quando, nel 2009, il tecnologo britannico Kevin Ashton inventò il termine “internet of things”, lo presentò sostenendo che «se avessimo dei computer in grado di sapere tutto quel che c'è da sapere sulle cose, usando dati raccolti senza il nostro aiuto, saremmo in grado di controllare e contare tutto, e di ridurre così notevolmente sprechi, perdite e costi. Potremmo sapere per tempo quando le cose hanno bisogno di essere sostituite, riparate o mandate in officina per un controllo. Ossia se sono ancora al loro meglio o prossime alla data di scadenza».
Oggi, dopo appena sei anni da quella “profezia” l'innesto di sensori specializzati in quasi tutti i prodotti elettronici sta dimostrando che siamo vicini a un momento di svolta verso un mondo di oggetti fisici, reali, ma definiti in modo digitale.

Cliccate sul link per vedere la fotogallery con le novità del ces 2015

Guardate anche la fotogallery con i gadget hi-tech premiati con il Ces 2015 Innovation Awards

(6 gennaio 2015)