Dieci fatti curiosi su Android che non tutti sanno

Android, il sistema operativo prodotto da Google, è usato in un miliardo di smartphone e tablet. Come è nato, chi lo ha inventato e qual è il suo futuro

Android_Kit_Kat

Android , il sistema operativo mobile per dispositivi touch made in Google è usato attualmente da 350 diversi modelli di smartphone, 100 modelli di tablet e almeno 6 e-readers:un totale di 1 miliardo di dispositivi in funzione. La varietà e l'ampiezza della scelta di smartphone e tablet Android gli ha permesso di conquistare l'81% del mercato mondiale. Questo sistema operativo mobile è usato per il 60% da persone con meno di 34 anni. Solo il 27% del totale sono donne.

1. IL NOME
Fino a pochi anni fa un androide era semplicemente un robot dall'aspetto umano come, per esempio, il Bishop del film Aliens o la tripletta Android 17, 18 e Cell della serie di cartoon Dragonball Z. Dal 2007 è soprattutto il nome di quello che ora è il più diffuso sistema operativo mobile.
Ogni versione successiva di Android è identificata da un nome proprio. Le prime due (create da Android Inc), sono state chiamate Android 1.0 Astro e Android 1.1 Bender. In seguito all'acquisizione, Google ha deciso di dare alle nuove versioni nomi di dolci classicamente americani in ordine alfabetico. Eccoli
Android 1.0 Astro
Android 1.1 Bender
Android 1.5 Cupcake
Android 1.6 Donut
Android 2.0 Eclair
Android 2.2
Android 2.3
Android 3.0 Honeycomb
Android 4.0 Ice Cream Sandwich
Android 4.1 Jelly Bean
Android 4.4 KitKat

2. IL MARCHIO
Il logo con il robottino verde richiama (secondo alcuni è proprio copiato) un robot di un videogioco del 1990 per la console Atari Lynx: Gauntlet, The Third Encounter. Nel video che segue potete farvi la vostra opinione.

Anche l'androide R2D2 della saga di Guerre stellari (foto sotto) gli assomiglia molto. Vero o falso, è certo che l'autore è la designer di origini russe Irina Blok. «All'inizio», afferma, «doveva essere il logo dedicato agli sviluppatori del software. Ma è piaciuto così tanto che in breve è diventato il logo ufficiale».

Star-wars_R2-D2

3. L'INVENTORE Molti pensano che Android lo abbia inventato Google. Invece è stato creato da Andy Rubin (foto sotto), Chris White, Nick Sears e Rich Miner che, nel 2003 a Palo Alto (in California), hanno fondato la società Android Inc. Nonostante l'idea fosse buona, due anni dopo erano a corto di fondi e così, il 17 agosto 2005, Google ha rilevato la società e tutti gli impiegati. Rubin è rimasto il capo del team di sviluppo fino a marzo 2013, quando ha lasciato Google ed è stato sostituito da Sundar Pichai, capo del team che ha creato Chrome OS (il sistema operativo di Google per i pc).

Andy Rubin, l'inventore di Android

4. IL CODICE Android è un sistema operativo open source basato su Linux. Significa che il suo codice sorgente (le righe di software che lo fanno funzionare), può essere modificato liberamente anche se, con i suoi 12 milioni di righe che lo compongono, non è un'operazione alla portata di chiunque. 5. 1, 10, 100 ANDROID I grandi produttori telefonici, in particolare Htc e Samsung hanno modificato a fondo l'Android proposto dai loro telefoni, tanto da renderlo molto diverso dalla versione “pulita” rilasciata da Google sia per quanto riguarda l'aspetto sia i contenuti. La stessa cosa ha fatto Amazon con la speciale versione di Android che fa funzionare i tablet della serie Kindle Fire: praticamente irriconoscibile. 6. IL PRIMO TELEFONO Il primo smartphone “motorizzato” Android è stato l'Htc G1 (foto sotto), lanciato negli Usa (e in Gran Bretagna) dal gestore telefonico T Mobile nel 2008 e arrivato nel resto d'Europa l'anno successivo.

Htc G1, il primo smartphone Android

7. IL PRIMO TABLET Nel 2011 Google ha collaborato con Blackberry nella realizzazione di Playbook, il tablet prodotto dalla canadese Rim, per contrastare in fretta il successo dell'iPad. Il flop dello sfortunato tablet di Blackberry è stato dimenticato l'anno successivo grazie a Nexus 7 (foto sotto), il primo tablet completamente sviluppato da Google e costruito da Asus.

Google Nexus 7 è stato il primo tablet Android di successo

8. IL MARKET
Lanciato nell'ottobre 2008 con il nome di Android Market, nel marzo 2012 è stato ribattezzato Google play store. Contiene ormai quasi un milione di app e, a settembre dello scorso anno, ha tagliato il traguardo dei 50 miliardi di download, superando l'Apple store.

9. LA WEARABLE TECHNOLOGY
Android si sta espandendo oltre i confini di tablet e smarphone: il prossimo obiettivo è la wearable technology, la tecnologia indossabile. Tra i primi esempi ci sono gli smartwatch e i Google Glass, questi ultimi anche collegati al web.

10. IL FUTURO
Per la metà di quest'anno è previsto il lancio di Android 5.0 il cui nome non è stato ancora confermato. I pronostici dicono Lemon Cheesecake o Lemon Meringue Pie. La versione più diffusa è stata, fino a pochi mesi fa, la 2.3 Gingerbread, lanciata nel 2010. Ora è stata superata da Android 4 Ice Cream Sandwich.