Do Eat Better, l’app crea la guida gastronomica social

I piatti più buoni in città, scovati grazie alle foto che gli utenti postano sui social dai ristoranti in giro per il mondo. Come funziona Do Eat Better

Ogni giorno sono oltre 300 milioni i post con foto di piatti postati dagli utenti sui social. A due ragazzi italiani è così venuta l’idea di dare un ordine e un utilità a questa mole di scatti culinari ed hanno realizzato Do Eat Better.

Si tratta di una app per iPhone, scaricabile gratuitamente dall’ Apple Store,  che consente di condividere le esperienze gastronomiche dei cibernauti.

Funziona così: gli utenti condividono i piatti che gli sono piaciuti e, grazie alla integrazione con Google, l'app lega i piatti pubblicati al ristorante, creando automaticamente una classifica basata sul numero di condivisioni di ogni singolo piatto e dei "like" ottenuti. Nel tempo, gli utenti formano una sorta di guida sempre aggiornata sui migliori piatti di ogni locale.

Cercando il nome del ristorante su Do Eat Better, si può così scoprire i piatti che gli altri utenti hanno trovato meritevoli o, per esempio, ricercare ad esempio la miglior pizza in città.

Grazie all’ integrazione con i principali social network si possono seguire i propri amici che già utilizzano l'applicazione per vedere che piatti pubblicano e il proprio profilo personale conserva uno storico di tutti i piatti che ci sono piaciuti nel tempo, in modo che si può risalire  comodamente al ristorante e ai contatti.

Nelle prossime settimane Do Eat Better sarà resa disponibile anche per Android.