Arriva Spiiky, l'app per l'e-commerce social

Quest'anno, nel nostro Paese, l'e-commerce crescerà del 6%. Merito di app innovative e originali come Spiiky, che promette di trasformare gli acquisti in un divertimento social

In questa prima metà del 2014 il commercio tradizionale, in Italia, continua a soffrire la crisi. Con l'eccezione del commercio elettronico, che quest'anno è previsto in crescita del 6 per cento, fino a raggiungere il valore di circa 11,3 miliardi di euro. Gran parte del merito va alla diffusione sempre maggiore di smartphone e tablet, i cui prezzi in discesa li hanno portati nelle mani di 29 milioni di potenziali clienti. Di cui, per la precisione, il 47 per cento si affida allo smartphone mentre il 15 per cento al tablet.

Spiiky, società di Modena (nella foto sopra, il team al completo), vuole mettersi proprio al centro di questo scenario, con la nuova versione della sua omonima app gratuita, il cui punto di forza è rendere più social lo shopping online.

Quest'app (per Android e iOs) è interessante sia per i clienti sia per i venditori. Infatti, diversamente dai noti giganti del e-couponing non chiede commissioni ai venditori. Mentre ai consumatori, la rinnovata app permette di condividere le foto dei prodotti e geolocalizzarle, commentare le offerte e, se ci si decide, fare l'acquisto direttamente dall'esercente anziché sulla piattaforma di ecommerce di Spiiky.

Le aziende possono ideare e promuovere in autonomia le offerte e gestire i coupon permettendone la stampa o il download su smartphone senza la necessità che il cliente acquisti nulla in cambio: il coupon verrà scontato dal prezzo al momento dell'acquisto e solo se questo si farà (sul sito di Spiiky, però, se non si accede o non ci si iscrive non si può gironzolare tra le offerte nemmeno per dare un'occhiata).

Grazie alla funzione chat di Spiiky si possono chiedere informazioni direttamemte all'esercente e scambiarsi pareri con altri utenti del prodotto che interessa. Oltre che lasciare feedback e commenti sulle offerte. Un modo, questo, di premiare i venditori migliori e incentivare tutti a un servizio più accurato, per superare quello che, da sempre, è considerato un punto debole dei servizi di e-couponing, ossia il basso livello delle offerte.

Dopo Checkbonus, l'app che ti premia se entri nei negozi, anche Spiiky si ripromette di portare l'Italia nel mondo del commercio del 21esimo secolo.