Words, l'app per imparare le lingue straniere

Realizzata da Inventor4fun, 'Words imparare le lingue' per Android ha ricevuto giudizi molto buoni dagli utenti del market, ottenendo un rating di 4 stelle su 5

Le lingue sono importanti, non è una novità. Spesso, però, non è la buona volontà di imparare che manca ma il tempo. Un sistema per riuscire almeno a masticare qualche parola è installare una app sullo smartphone e approfittare delle pause e dei momenti liberi.

'Words imparare le lingue' è la versione rinnovata di ‘Pesca una parola’, un’applicazione uscita nel 2013, dedicata, appunto, allo studio di inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese cinese, giapponese, coreano, arabo, greco, hindi, russo, tailandese e italiano per stranieri.

Già scaricata da Google Play da circa 50mila persone, si presenta in due versioni, una gratuita (Lite) e una a pagamento (Pro). La prima ha ottenuto un rating di 4 su 5 nel market.

La versione Pro contiene un database di 4500 vocaboli suddivisi in 65 categorie (come ad esempio abbigliamento, cucina, animali) e permette di selezionare più categorie alla volta per ottenere sessioni di apprendimento sempre più complesse. Inoltre consente di inserire vocalmente le risposte agli esercizi.

Per ogni sessione di apprendimento si riceve una sorta di pagella, in modo da poter valutare i propri progressi. I risultati mostrano anche quali termini sono ormai stati imparati e quali, invece, necessitano di maggiore applicazione.Il tutto può essere condiviso anche su Facebook e Twitter per sfidare i propri contatti a fare di meglio.