Apn Vodafone su Android, guida alla configurazione

Quando si acquista un nuovo smartphone o tablet brandizzato, normalmente l’operatore provvede alla configurazione automatica dell’Access point name (Apn). In tutti gli altri casi, però spesso è l’utente a doverlo configurare autonomamente. Per non incorrere in errori, ecco una guida su cosa fare e come

Nonostante i cellulari di ultima generazione siano, nell’ambito dei dispositivi mobili, quanto di più avanzato disponiamo tecnologicamente, la configurazione corretta dell’Apn resta ancora un passaggio importante da eseguire. Si tratta di un’operazione molto semplice che, però, necessita di attenzione nell’esecuzione delle impostazioni, pena il ritrovarsi uno smartphone o un tablet che non naviga o, peggio, una bolletta molto salata da pagare. Dopo la guida dedicata agli utenti Tim, ecco le istruzioni per quanti utilizzano una scheda telefonica Vodafone. Prima di procedere con la configurazione, accertatevi di avere un piano dati attivo sulla scheda telefonica. Ora seguite questi passaggi: 1. Accendete il telefono (o il tablet) 2. Andate in Impostazioni 3. Selezionate Reti mobili 4. Cliccate sulla voce Nomi punti di accesso 5. Toccate il tasto Menu e selezionare Nuovo Apn 6. Compilate il box Nome scegliendone uno a piacere (per esempio ‘Vodafone Internet’) 7. Inserite nella casella Apn il parametro mobile.vodafone.it (oppure web.omnitel.it o wap.omnitel.it, dipende dal piano dati della vostra sim) 8. Cliccate sul tasto Menu e selezionate Salva Lo smartphone (o il tablet) è pronto. Buona navigazione!