FRITZ!Box, arriva il nuovo software OS 6.50

Per i possessori di un prodotto Avm è arrivato un nuovo aggiornamento del sistema operativo, che regala all’utente un’interfaccia migliorata e nuove funzionalità. Ecco di cosa si tratta

Il suo nome è FRITZ!OS 6.50, ed è il nuovo sistema operativo di FRITZ!Box e di altri dispositivi della tedesca Avm, di cui spesso vi abbiamo parlato.

Attualmente disponibile per i prodotti FRITZ!Box 7490, 4020, 6840 Lte e 6820 lte, a breve sarà esteso agli altri dispositivi.

Il rinnovato sistema operativo permette di eseguire un'analisi più accurata dell'ambiente wireless. Inoltre offre nuove opzioni per la telefonia come la blacklist per le chiamate indesiderate, nuove funzioni per il parental control e miglioramenti nell'ambito della sicurezza generale dei prodotti.

L’interfaccia

L’interfaccia utente è stata completamente rivista e ora  è caratterizzata dalla tecnica di progettazione Responsive Design, che la rende adattabile agli schermi di ogni dimensione. La dimensione dei caratteri può essere regolata ed è possibile visualizzare immagini in diretta provenienti da impianti intercomunicanti ip.

Con un’unica visione d'insieme, si ha la panoramica completa della rete e si possono controllare tutti i dispositivi collegati: dallo smartphone al ripetitore wireless, fino alle usb, come pure verificare che tutti i prodotti FRITZ! collegati abbiano installato il software più recente. Se un aggiornamento è già disponibile, poi, può essere avviato direttamente.

Il nuovo display mostra, per esempio, se un dispositivo di rete è connesso direttamente al FRITZ!Box o tramite ripetitore powerline or wireless, oltre ad evidenziare  tutti i dispositivi non attivi, dando la possibilità di  rimuoverli premendo un tasto.  Nella panoramica della rete domestica saranno visibili poi soltanto i dispositivi attualmente attivi.

Il wi-fi

Il nuovo FRITZ!OS 6.50 rende visibile il wi-fi e consente di sapere chi sta utilizzando la rete wireless. Con "Wireless/Radio Channel" il caricamento del canale radio attualmente in uso è mostrato per le frequenze di banda 2,4 GHz e 5 GHz. Il sistema operativo identifica i canali di trasmissione più utilizzati e si sposta su altri settori. Minore è il carico del canale di trasmissione, migliori sono i flussi dei dati in quel canale.

Tra le nuove opzioni c’è la possibilità di far collegare amici e parenti in visita alla nostra rete ma solo dopo nostro espresso consenso.

Accesso a internet

La funzione vpn del FRITZ!Box consente ora fino a 12 (in precedenza 8) connessioni simultanee crittografate a internet. Se si verificano problemi con l’accesso alla rete o con la telefonia via Internet, il FRITZ!Box informa l'utente accendendo il led rosso “Info”.

La telefonia

Tre diverse nuove schermate iniziali sono dedicate alla segreteria telefonica, al FRITZ!Box e alle nuove chiamate.

Smart home/office

Il FRITZ!Fon supporta l’interconnessione con sistemi ip e analogici. Collegando il FRITZ!Box a un videocitofono, quando qualcuno suona alla porta, squilla anche il FRITZ!Fon e sul display viene visualizzata l’immagine di chi è alla porta. Se l'impianto citofonico supporta questa funzione, si può  anche far entrare il visitatore premendo un tasto del FRITZ!Fon.

Inoltre per la prima volta FRITZ!Box consente il controllo della temperatura. In combinazione con il termostato per radiatori Comet DECT dell’azienda tedesca Eurotronic si può regolare la temperatura di ogni stanza. È sufficiente impostare sull'interfaccia utente le ore in cui non si è a casa. Il regolatore è in grado di rilevare quando viene aperta una finestra. In quel caso chiude immediatamente la valvola per il tempo preimpostato e i costi del riscaldamento si riducono ulteriormente.

Il radiatore può essere regolato anche da remoto utilizzando la nuova app MyFRITZ!App 2 Beta per Android. FRITZ!OS 6.50 offre anche ulteriori modalità per connettere prese intelligenti alla rete. Già ora, FRITZ!DECT 200 e FRITZ!Powerline 546E possono essere integrate per la regolazione della temperatura.

FRITZ!OS 6.50 è scaricabile gratuitamente all’indirizzo fritz.box