Parrot Swing e Mambo: nuovi minidroni decollano

Uno si libra in aria e atterra in verticale, l’altro cattura oggetti, lancia proiettili e illumina zone buie: Swing e Mambo sono i nuovi minidroni appena di Parrot, che si fanno notare per funzionalità e, finalmente, anche per i prezzi più abbordabili

Sono due, sono piccoli e promettono ore di divertimento anche a chi con i droni non ha mai avuto a che fare prima: Swing e Mambo sono due nuovi minidroni, presentati ieri da Parrot, dotati anche di gamepad e app dedicata. Scopriamoli insieme!

Parrot-SWING.jpgSwing è un minidrone ultraleggero. Pesa infatti solo 73 grammi. La sua particolarità è che in grado di decollare e atterrare in verticale (sì, come un elicottero!). Una volta in aria, poi, vola in orizzontale come un normale aereo. Ha un’accelerazione fino a 30km/h.

Il drone è dotato di sensori a ultrasuoni e di pressione, che misurano e analizzano ogni movimento o inclinazione, di un accelerometro, di un giroscopio a 3 assi e anche del pilota automatico. Quest’ultimo mantiene Swing ad un’altitudine costante anche quando è in modalità aeroplano, senza che il pilota debba intervenire in alcun modo. Inoltre la minicamera Snapshot VGA (480x640) 300.000 pixel a bordo permette di scattare foto e memorizzarle nella memoria flash da 1 GB del minidrone.

I parametri del drone possono essere impostati tramite l’app dedicata FreeFlight Mini e il drone stesso pilotato con uno smartphone o con Parrot Flypad, un telecomando con joystick, dotato di connessione bluetooth fino a 60 metri, incluso nella confezione, di cui vi parleremo oltre.

L’autonomia di volo è circa 8 minuti, il tempo di ricarica della batteria del drone circa 25.

Il prezzo di Swing è 139,90 euro.

Parrot-MAMBO.jpgVeniamo a Mambo. Si tratta di un minidrone del peso di 63 grammi, che può volare anche dentro casa. La sua particolarità sono gli accessori in dotazione che, attivati tramite smartphone o controller Flypad (in questo caso non incluso nella confezione), consentono una serie di funzionalità extra.

Cannon, per esempio, arriva con sei biglie, e permette di sparare fino a 2 metri su un bersaglio (magari evitate di puntare a occhi, animali di casa ecc…). Grabber, invece, consente di far trasportare al drone oggetti del peso di 4 grammi per poi rilasciarli. Un esempio è la zolletta di zucchero da far precipitare nella tazzina di caffè. Infine lluminator, dotato di due led bianchi, illumina gli angoli bui.

Mambo può volare fino a 4 metri di altezza e, come il "collega", è dotato di sensori, giroscopio, accelerometro e minicamera per le foto.

Il tempo di autonomia è fino a 9 minuti. Il prezzo di Mambo è 119,90 euro.

Parrot-FLYPAD.jpgInfine parliamo del Flypad, il controller bluetooth di cui vi abbiamo accennato prima. Oltre a consentire una connessione stabile fino a 60 metri, supporta smartphone grandi fino a 160x78x9,8 mm e del peso massimo di 295 grammi. Ha un’autonomia di 6 ore e si ricarica in 2 ore. On line si acquista a un prezzo di 47,90 euro

Sotto le due schede tecniche complete per un confronto tra i due modelli di minidrone

scheda-tecnica-parrot.jpg