Parrot Disco | Drone ad ala fissa per volare davvero

Si chiama Parrot Disco ed è il nuovo drone ad ala fissa che vola a 80 km/h e ha 45 minuti di autonomia di volo. Un drone dalle prestazioni super, facile da pilotare e divertente. Ma non low cost. Eccolo nei dettagli

Parrot Disco è il nuovo drone ad ala fissa con prestazioni da fuoriserie: 80 km/h di velocità massima e 45 minuti di autonomia di volo, che ottiene grazie al motore brushless (senza spazzole), all'elica pieghevole a doppia lama e alla batteria ai polimeri di litio.

Decolla e atterra automaticamente e ha il pilota automatico Parrot C.H.U.C.K (Control Hub & Universal Computer for Kit), che controlla le fasi di volo grazie a molti sensori che adattano i parametri di volo e prevengono il blocco del dispositivo se il pilota fa una manovra azzardata.

Inoltre un componente aeronautico chiamato tubo di Pitot dà al computer di bordo le informazioni relative all'airspeed, per consentire al motore di adattare la propria potenza in tempo reale. Infine, per la massima sicurezza, l’app gratuita FreeFlight Pro (per smartphone e tablet iOS e Android) integra le funzioni “Return Home” e “geofence” per consentire a Parrot Disco di rientrare automaticamente alla posizione di decollo sfruttando le coordinate gps.
 

Un controllo di precisone
Parrot Disco può essere controllato con precisione grazie al nuovo telecomando Parrot Skycontroller 2, che ha una portata teorica di 2 km. Gli appassionati esperti di aeromodelli potranno comunque pilotare il drone ad ala fissa Parrot anche dal proprio telecomando RC in modalità totalmente manuale (serve un modulo adattatore opzionale).

Disco ha il Parrot Cockpitglasses, il visore fpv (first person view) che proietta il pilota nell’azione mostrandogli in tempo reale, sullo smartphone inserito in Cockpitglasses, le riprese catturate dalla telecamera frontale full hd (fa foto da 14 Mpixel) di Disco e archiviate nella memoria da 32 GB.

Parrot-Disco_03.jpg

Secondo il produttore per pilotare Disco non è necessario essere esperti di volo perché decolla e atterra automaticamente grazie al pilota automatico. Quando la levetta di pilotaggio del telecomando è inclinata verso destra, per esempio, il drone in volo curva nella stessa direzione e il pilota automatico inclina l’ala e aumenta la velocità per compiere correttamente la curva.

Come è fatto Parrot Disco
Parrot Disco misura 58 x 115 cm e pesa 750 grammi. La sua ala fissa in polipropilene espanso è rinforzata (così come tutta la struttura) da tubi in carbonio. I progettisti hanno posto particolare attenzione alle ali di Parrot Disco. Per ottimizzare la stabilità di volo hanno dotato le estremità delle ali sono di alette winglet (la parte verticale a forma di uncino) e di alettoni mobili (come sugli aerei), strutture che permettono al Disco di volare con vento fino a 40km/h.

 

Decollo e atterraggio automatico
Per far decollare il Disco è sufficiente premere due pulsanti e lanciarlo in aria con un leggero movimento di rotazione. Parrot Disco sale automaticamente in quota e staziona con un movimento circolare finché non riceve istruzioni dal pilota.

Per l'atterraggio si deve premere il pulsante “takeoff/landing”, posto sul telecomando e il drone inclina automaticamente i flap e scende a 6 m. A quella quota il drone riceve i segnali provenienti dall’altimetro, dal sensore a ultrasuoni e dalla telecamera verticale, la spinta del motore si inverte per ridurre la velocità e assicura un atterraggio morbido in linea retta.

Parrot Disco sarà in vendita dal prossimo settembre a un prezzo consigliato di 1.299,90 euro (Parrot Disco + Parrot Skycontroller 2 + Parrot Cockpitglasses).

Vediamo il video ufficiale di Parrot Disco.