MWC 2017 I Huawei Watch 2 lascia a casa lo smartphone

Il design riprende le linee classiche del modello precedente ma con Watch 2 Huawei introduce nuovi miglioramenti tecnici e unisce in un unico dispositivo wearable la connettività di uno smartphone e le applicazioni di uno smartwatch adatto anche alle attività fisiche e allo sport

Il 2 alla fine del nome sta ad indicare la nuova versione: Huawei Watch 2 è fondamentalmente un upgrade in senso migliorativo del suo predecessore di cui riprende in gran parte il design classico da cronografo.

E’ uno smartwatch pensato per chi vuole muoversi liberamente, restando connesso ma senza dover dipendere dallo smartphone.

Non a caso nella versione 4G, Watch 2 è dotato di processore Qualcomm Snapdragon Wear 2100 (MSM8909W) e dispone di una connessione indipendente, che permette agli utenti di mandare messaggi o effettuare chiamate senza dover utilizzare lo smartphone, sia che si tratti di uno smartphone Android che iOS.

In pratica gli utenti possono lasciare il proprio telefono a casa e andare a correre o uscire per un giro in bicicletta rimanendo tuttavia sempre connessi. Grazie alla connessione mobile indipendente e al gps, è possibile rispondere alle chiamate e mandare messaggi, usare app come Uber, Foursquare e Facebook Messenger.

La tecnologia VoLTE e il doppio microfono per l’eliminazione dei rumori assicurano un’esperienza telefonica stabile e chiara, mentre l’integrazione dell’antenna (nella parte superiore dell’orologio per il 4G), il gps, il wi-fi, il bluetooth e l’nfc assicurano un buon segnale di ricezione.

L’orologio hi-tech permette inoltre di ascoltare musica attraverso l’app Google Play Music, scaricando canzoni, ascoltandole in streaming o accedendo alle proprie playlist.

Inoltre Watch 2 è anche un dispositivo altamente specializzato per il fitness che fa da trainer personale e usa diversi sensori e algoritmi avanzati per fornire soluzioni per restare in forma e rendere l’allenamento più efficiente e produttivo. I sensori raccolgono dati sulle attività degli utenti tra cui distanza percorsa, velocità, passi, frequenza cardiaca, calorie, andatura e molto altro.

Basato su Android Wear 2.0, lo smartwatch  può anche notificare dinamicamente se sia necessario accelerare o rallentare per guidare ogni fase della corsa. In più può tracciare il percorso e, combinandolo al monitoraggio costante del battito cardiaco, misura anche i consumi di VO2max a ogni corsa. Al termine di ogni sessione di training, lo Watch2 martwatch genera automaticamente un report che consiglia i giusti tempi di recupero e comunica i risultati dell’allenamento.

In vendita a marzo ad un prezzo compreso tra  329 e 399 euro.