Daydream View è la nuova realtà virtuale di Google

Si chiama Daydream View ed è il nuovo visore di realtà virtuale di Google che fa parte del progetto Cardboard. Semplice e poco costoso arriverà negli Usa il 10 novembre e costerà una settantina di euro. Eccolo nei dettagli

Il nuovo visore per la realtà virtuale made in Google si chiama Daydream View e sarà in vendita dal 10 novembre prossimo a circa 72 euro . Pensato per i nuovi smartphone di Google, i modelli Pixel e Pixel XL sarà compatibile prossimamente anche con altri tipi di smartphone.

Daydream View è basato su Android Nougat, l'ultima versione del sistema operativo del robottino verde ed è pensato per supportare al meglio la più redente piattaforma di realtà virtuale di Google chiamata Daydream VR e che, nei progetti, dovrebbe diventare la piattaforma standard per la realtà virtuale del mondo Android.

google-daydream-vr_02.jpg
Nonostante il prezzo basso Daydream View non è un prodotto “cheap” e lo dimostrano alcune raffinatezze tecnologiche. Aprendo il pannello frontale e inserendo lo smartphone, per esempio, un sensore nfc incorporato attiva automaticamente l'interfaccia Daydream di Android. Interessante anche il sistema per centrare perfettamente lo schermo del telefono: non usa le classiche guide meccaniche bensì due sensori capacitivi in grado di allineare automaticamente l'immagine del display.

Al lancio saranno disponibili alcuni giochi come per esempio Gunjack 2 e Danger Goat, ci saranno app di realtà virtuale quali quelle per le news in Vr del New York Times e del Wall Street Journal e alcune app dedicate a “esperienze virtuali”.

Daydream View viene venduto di serie con il telecomando e si ricarica sfruttando un connettore usb-c. Costruito attorno a un guscio di plastica, Daydream View è rifinito in tessuto con imbottitura in schiuma.