IN PROVA | Smartphone Mediacom PhonePad Duo X555U

Abbiamo messo alla frusta il Mediacom PhonePad Duo X555U, smartphone top di gamma della Casa. Schermo full hd da 5,5 pollici, hardware prestante e design minimalista. Eccolo in prova 

Mediacom PhonePad Duo X555U è il flagship Android del brand italiano. Un telefono che ha dalla sua parte un discreto numero di frecce, come avevamo rilevato già nella nostra presentazione del Mediacom PhonePad Duo X555U al momento del lancio e a cui rimandiamo per le caratteristiche tecniche e di design.

COME È FATTO
Il PhonePad Duo X555U non passa inosservato: lo schermo da 5,5 pollici lo rende un telefono “importante” tra le mani tuttavia, i bordi destro e sinistro sono sottilissimi e permettono di impugnarlo quasi come se fosse un 5 pollici. Idea intelligente: tutto attorno al telefono, lungo la cornice c'è una sottilissima sporgenza, che tiene sollevato il display e aiuta a evitare i graffi, sempre in agguato se lo si appoggia a faccia in giù. Anche l'obiettivo della fotocamera posteriore, da 16 Mpixel, sporge appena dal corpo. Lo chassis ci sembra piuttosto rigido e la plastica del guscio è di buona qualità. In mano, nonostante la leggerezza (143 grammi) il telefono non dà affatto la sensazione di essere “plasticoso”.

LA PROVA
La preparazione alla prima accensione è quella classica di tutti i cellulari. Dopo aver inserito la capace batteria da 3000 mAh e una micro sim premiamo il tasto “on”. Android (6.0 Marshmallow) completa la propria installazione in pochi minuti. Dopo un po' una notifica automatica chiede l'autorizzazione all'installazione e all'aggiornamento di una ventina di app che vanno dal classico Acrobat Reader alla suite di prodotti Google (da Gmail in su) fino a Skype e Swiftkey Keyboard, per la scrittura facilitata.

Il PhonePad Duo X555U è un telefono Lte dual sim. Da bizzarria dei telefoni orientali super low cost, la doppia sim è diventato un'utile prassi. Anche perché le due sim funzionano bene, senza i complicati passaggi e le limitazioni dei modelli dell'inizio. A proposito di Lte c'è da segnalare che il telefono dispone della modalità “turbo download”. Se avete fretta o se dovete scaricare grandi quantità di dati (e se non avete problemi di soglie di consumo), attivandola accenderete il download parallelo sulla rete Lte e wifi contemporaneamente. Nelle nostre prove, con tre tacche di rete Lte e router wifi in classe “n” abbiamo calcolato, a spanne, un guadagno di tempo, rispetto al download solo Lte, di circa il 20%.

La navigazione web con il browser Chrome di Google è stata sempre soddisfacente. Sia con i siti ottimizzati mobile sia con le loro versioni desktop. Lo scrolling delle pagine è stato fluido, anche con i siti più complessi e anche il pinch to zoom non ha mai dato effetti indesiderati o blocchi: segno che il sistema è ben progettato e configurato.

L'HARDWARE
Il cuore del PhonePad Duo X555U è il system on chip MediaTek MT6753, basato sul processore octa-core Arm Cortex A53 a 64 bit (1,3 GHz), gpu Arm Mali T720 e 
3 GB di memoria ram DDR3, che rendono il comparto hardware di questo smartphone piuttosto equilibrato. Infatti, a fronte di una frequenza di clock non esasperata della cpu (il massimo è 1,3 GHz), i 3 GB di ram permettono alle app di aprirsi in fretta e girare in modo fluido, senza particolari scatti o rallentamenti. Nelle nostre prove siamo sempre rimasti soddisfatti dell'efficienza. Tra l'altro, particolare non secondario, un clock a queste frequenze non crea troppo calore da smaltire e il telefono non diventa eccessivamente caldo nemmeno con ripetute sessioni di giochi.

Il display è un lcd full hd in versione ltps (low temperature poly silicon, polisilicio a bassa temperatura), la stessa tecnologia usata anche da iPhone fino alla versione 5. Luminoso e fedele nella riproduzione dei colori è senz'altro un buon display.
 

IL VIDEO
La fotocamera (16 Mpixel per le foto in formato 4:3, 9,5 Mpixel se si sceglie di scattare in formato 16:9) funziona bene ed è piuttosto reattiva. Abbiamo scattato una discreta quantità di foto all'aperto e in luce artificiale, approfittando della bella stagione e quasi sempre abbiamo ottenuto buoni risultati. La messa a fuoco e lo scatto sono veloci in condizioni di buona illuminazione. Serve qualche istante in più quando invece, per la messa a fuoco, è necessario l'assistenza del servo illuminatore. La fedeltà dei colori è abbastanza buona e, com'è naturale, scende con illuminazione mista (naturale/artificiale) e in condizioni di luce al limite. Buono anche il livello di rumore ma, come sempre nelle fotocamere con sensori così piccini, le foto scattate sono davvero buone se stampate o visualizzate a video più o meno fino alla metà della massima dimensione. Oltre, la grana del rumore si fa notare anche perché le foto (da circa 2 a 5 MB @ 4096 x 2304 pixel) vengono assai compresse dal sistema. Dal punto di vista del software, troviamo le classiche impostazioni e opzioni fotografiche di Androdi 6.0.

Più che discreto il video, un full hd piuttosto fluido, con colori saturi e che può contare sullo stabilizzatore elettronico.
Peccato per la nitidezza appena sufficiente dell'obiettivo, che tende a rendere le foto un po' più morbide di quanto ci piacerebbe anche impostando via software la nitidezza su “alta”.

L'AUDIO
Gli auricolari sono di tipo in-ear
: se non amate la sensazione di orecchio pieno che danno queste cuffie vi conviene passare a un altro modello. Nel complesso, comunque, non se la cavano malaccio. La gamma di frequenze dei bassi, classica croce degli auricolari low cost, c'è e gli acuti non rompono i timpani. Tuttavia, se amate ascoltare musica rock, all'ascolto potreste trovare la gamma dei medi troppo invadente. Cosa che diventerebbe un vantaggio se, invece, vi piace la musica acustica e leggera.

IL PARERE DI THEDIGEON
Il Mediacom Phonepad Duo X555U è sostanzialmente un telefono di fascia media, che prova a collocarsi all'estremità superiore della categoria grazie a una buona scelta e ottimizzazione dei componenti. La sezione radiofrequenza, per esempio, funziona bene: il telefono si aggancia rapidamente alla cella e non perde il segnale anche se, a cercare il pelo nell'uovo, ci sarebbe piaciuto un volume di riproduzione massimo (anche in vivavoce) un po' più alto. Quanto alla fedeltà della voce il PhonePad Duo X555U sembra soffrire, a volte, di una certa tendenza ai suoni un po' metallici.
La memoria di serie incorporata è di 16 GB (circa 11 realmente disponibili per l'utente) ed è possibile espanderla con una schedina micro sd (al massimo di 32 GB). Interessante la possibilità di trasformare il telefono in un completo telecomando touch universale grazie al led a infrarosso incastonato nel lato corto superiore e all'app Zaza remote. Buona, infine, l'idea di dotare questo smartphone di una capace batteria da 3.000 mAh, che ci ha permesso di arrivare a sera senza problemi pur non risparmiandoci nell'uso di app e connessioni.

Dal punto di vista software, il sistema operativo è Android 6.0 “pulito”, ossia senza interfaccia personalizzata. Una scelta che condividiamo perché rende il telefono davvero “standard” nell'uso e abbassa la soglia di apprendimento nel caso si avesse, prima di questo, un altro telefono Android. Questa scelta, inoltre, permette di non appesantire il sistema con extra layer di grafica e una maggiore occupazione di memoria per funzioni che, di solito, giovano più al produttore che le inserisce che agli utenti.

Per quanto riguarda le app il Mediacom Phonepad Duo X555U ne è piuttosto ricco, fin troppo. Ma togliere quelle che non interessano per liberare memoria è questione di un attimo. La cosa più seccante, a questo proposito, è che ci si ritrova con un telefono che ha app con frammenti di menu e info in inglese e qualcuno anche in francese. Niente di preoccupante, sia chiaro ma, insomma, si può migliorare.​

Nel complesso, a nostro parere il Mediacom Phonepad Duo X555U è uno smartphone dal buon rapporto qualità prezzo. Ingegnerizzato e costruito bene, sfrutta al meglio l'hardware per liberarne la potenza senza i classici colli di bottiglia che lo rallenterebbero. Ottima, a questo proposito, la scelta di dotare il telefono di 3 GB di memoria ram. Il prezzo di listino è di 219 euro ma su Amazon è possibile trovarlo a circa 200 euro.