AirSelfie, la flying cam è nascosta nello smartphone

E’ la prima camera volante a stare comodamente nella cover dello smartphone, pronta a librarsi in aria per scattare le immagini aeree che desideriamo. Ecco cos’è e come funziona AirSelfie

Il suo nome è AirSelfie e rappresenta la prima cam volante al mondo a poter essere trasportata insieme allo smartphone. E’ dotata di 4 micro motori Brushless (i più piccoli e potenti mai realizzati), una videocamera da 5 Megapixel, una micro SD card da 4Gb e una batteria da 260mAh e 7.4v, racchiusi in un case in alluminio aeronautico anodizzato ultra-leggero (52gr), grande 6,7x9,4x1cm.

AirSelfie si unisce al telefono attraverso un’apposita cover disponibile per iPhone 6/6S/6/7/7 Plus, Huawei P9, Google Pixel e Samsung Galaxy S7 edge.

È sufficiente estrarre AirSelfie dalla cover e accenderla. La cam si collega automaticamente al proprio smartphone via wifi (una rete da 2.4GHz è generata direttamente dalla flying camera) ed è subito pronta al decollo. AirSelfie prende il volo direttamente dal palmo della mano e, dopo lo scatto o la ripresa video, atterra tra le nostre dita.

Il suo posizionamento in volo si gestisce direttamente dall’App AirSelfie (disponibile sia per iOS che per Android) secondo tre diverse funzioni di volo: Selfie Mode (con due semplici tasti direzionali per allontanare o avvicinare AirSelfie a sè) e Selfie Motion Control Mode (agendo su un joystick virtuale AirSelfie si muove copiando i movimenti del proprio telefono). Entrambe sono comandabili tenendo il telefono in posizione verticale con una sola mano e con la possibilità di vedere la preview delle riprese direttamente sullo schermo dello smartphone. La terza modalità è Flying Mode, che sfrutta lo smartphone in posizione orizzontale come un classico controller. La posizione di scatto è mantenuta dalla flying camera grazie alla funzione di hovering autonomo.

AirSelfie è dotata di una funzione di "autoscatto con timer" che lascia ai soggetti fino a 10 secondi di tempo per nascondere lo smartphone, mettersi in posa e realizzare uno scatto naturale. Sono inoltre possibili scatti multipli, che permettono di realizzare fino a 10 foto consecutive.

Tutte le immagini e i filmati sono automaticamente inviati via wifi al telefono e da lì possono essere condivisi sui social.

L’autonomia di volo della cam è di  3 minuti. Dopo questa tempo, basta riporla all’interno della cover e attendere circa 30 minuti, per ottenere la ricarica completa. In alternativa si può utilizzare un Power Bank progettato per integrarsi completamente con AirSelfie: ha le stesse dimensioni e design delle cover per smartphone e permette di effettuare fino a 20 ricariche per oltre un’ora di volo di AirSelfie.

Al momento AirSelfie è pre-ordinabile solo su Kickstarter a un prezzo di 179 euro con consegna marzo 2017.