Olympus OM-D E-M1 Mark II | Una mirrorless da paura

Esce a dicembre la nuova Olympus OM-D E-M1 Mark II. La mirrorless top di gamma della Casa giapponese scatta a 20 Mpixel, filma in 4k e offre un bitrate mostruoso, fino a 237 Mbps. Eccola nei dettagli

Olympus presenta la sua nuova fotocamera mirrorless OM-D E-M1 Mark II come “un punto di svolta nella storia della fotografia”. Un'affermazione decisamente impegnativa per un marchio che ha fatto la storia della fotografia reflex professionale.

Dalla fotografia naturalistica al reportage e alla fotografia di viaggio la OM-D E-M1 Mark II ha la risposta giusta. Per esempio la funzione Pro capture, che inizia a scattare nel momento in cui si preme a metà il pulsante di scatto e cattura fino a 14 immagini a piena risoluzione. Quando il pulsante di scatto viene premuto completamente iniziano gli scatti in sequenza. Un'altra interesante funzione è quella chiamata Subject tracking cluster display: grazie al raggruppamento dei punti di tracciamento visualizzati sul monitor è più semplice mettere a fuoco i soggetti in rapido movimento in modalità AF tracking.
 

Olympus-OM-D_E-M1_Mark_II_06.jpg

Come è fatta
L'OM-D E-M1 Mark II ha un sensore Live Mos da 20 Mpixel controllato dal processore True Pic VIII. Inoltre, l'opzione 50M High Res Shot permette di combinare 8 scatti per creare una singola foto da 50 Mpixel. Il mirino elettronico ha 2,36 milioni di punti mentre il display lcd orientabile da 3 pollici ha 1 milione 37 mila punti @285 dpi.

Il video viene registrato in 4k (3.840 x 2.160 pixel) e anche nella versione cinematografica C4k (4.096 x 2.160 pixel). Si può regolare il frame rate a 30p e 24p e arrivare a uno straordinario bit rate fino a 237 Mbps.

Lo stabilizzatore incorporato è stato completamente riprogettato. Lavora su 5 assi e permette fino a 6,5 diaframmi di compensazione. Il sistema autofocus a contrasto di fase è incorporato nel processore e permette di scattare 18 fps in modalità C-AF (continuo) e ben 60 fps in modalità S-AF (singolo). Con i suoi 121 punti AF, tutti a croce, è il migliore della categoria. L'archiviazione delle foto avviene su 2 schede sd di cui una compatibile UHS-II. Il trasferimento rapido dei dati è affidato al connettore usb 3.0 tipo C. La batteria ricaricabile da 1.720 mAh permette di fare circa 440 scatti e si ricarica in 2 ore.

Compatta e leggera (circa 500 grammi per il solo corpo) l'Olympus OM-D E-M1 Mark II resiste all’acqua, al gelo (-10 gradi), alla polvere ed è compatibile con la gamma di obiettivi Olympus Micro Quattro Terzi e con gli accessori.

Olympus OM-D E-M1 Mark II sarà disponibile a partire dal prossimo dicembre in versione solo corpo al prezzo indicativo di 1.999,90 euro e in kit con l’obiettivo M.Zuiko Digital ED 12-40mm 1:2.8 Pro a 2.599,90 euro.

Olympus-OM-D_E-M1_Mark_II_05.jpg