Lumix G80 | L'innovazione fotografica secondo Panasonic

Panasonic lancia la Lumix G80, l'ultima nata tra le fotocamere a obiettivo intercambiabile della Casa. Eccola in dettaglio

La nuova Lumix G80 mette a frutto le ultime innovazioni Panasonic nel mondo della fotografia. Forte di un sensore cmos da 16 MPixel senza filtro passa basso (scelta che migliora di un buon 10% la risoluzione delle immagini) ed è in grado di mettere a fuoco rapidamente, anche con poca luce, mentre filma video in 4k.

Costruita per resistere all'uso rude, la Lumix G80 ha il telaio anteriore in magnesio pressofuso ed è antipolvere e antiacqua grazie alle giunture impermeabili.

Inoltre le vibrazioni causate dal movimento dell'otturatore del diaframma sono drasticamente ridotte grazie all'uso di un sistema elettromagnetico.

Panasonic-Lumix-G80_02.jpg

STABILIZZATORE MIGLIORATO
La nuova Lumix G80 ha una nuova versione dell'apprezzato stabilizzatore Dual I.S. 2 a 5 assi che combina la stabilizzazione del corpo macchina e dell'obiettivo. Il risultato sono foto iper nitide e il merito è di un nuovo tipo di giroscopio e di un migliorato sistema di soppressione dei disturbi, che portano l'efficacia del sistema, dice Panasonic, fino a ben 5 stop oltre il valore effettivamente usato nello scatto e a qualunque lunghezza focale, da grandangolo a tele.

La Lumix G80 permette anche di estrarre foto da 8 MPixel dai video in 4k e offre le funzioni 4K Burst Shooting, 4K Burst (Start / Stop) e 4K Pre-Burst per non perdere l'attimo in nessuna condizione di scatto.

Anche la G80 permette di mettere a fuoco la foto dopo lo scatto e, adesso, anche selezionando diversi punti di fuoco nella stessa immagine. Inoltre è stata migliorata l'efficacia della messa a fuoco in condizioni particolari di luce, per esempio all'alba e al tramonto ed è stata introdotta la funzione Starlight AF, per consentire di ottenere facilmente foto delle stelle.

La nuova Panasonic Lumix G80 sarà in vendita da ottobre 2016 a 899 euro (solo corpo).

Panasonic-Lumix-G80_04.jpg