Vicino a Madrid installato il primo ponte in stampa 3D

Il primo ponte pedonale mai realizzato con la stampa tridimensionale è stato installato a pochi chilometri dalla Capitale spagnola. Grazie anche all'ingegno italiano. Ecco tutti i dettagli

Misura 12 metri di lunghezza per 1,75 m di larghezza e la sua particolarità risiede nel fatto che è stato costruito sfruttando la tecnologia della stampa 3D. Attualmente unico nel suo genere al mondo, si tratta di un ponte installato nel parco urbano di Castilla-La Mancha in Alcobendas, a pochi chilometri a sud di Madrid.

Progettato dall'Istituto di Architettura Avanzata della Catalogna (IAAC) in collaborazione con un team multidisciplinare di architetti e ingegneri, è un ponte pedonale, costruito in calcestruzzo rinforzato da polipropilene termoplastico.

Ispirata alle creazioni dell’architetto spagnolo Antoni Gaudì, l'opera è stata realizzata grazie all’utilizzo della strumentazione D-Shape inventata da Enrico Dini, vero pioniere della stampa 3D, chiamato in tutto il mondo, e già molto noto per aver ripopolato di pesci le acque del Bahrein, grazie ai suoi scogli corallini stampati tridimensionalmente.

Composto da 8 parti, per ottenere la necessaria stabilità e, dunque, renderlo percorribile a piedi, il team di ricercatori si è affidato alla modellazione parametrica, limitando al minimo gli sprechi di materiale e gli scarti di lavorazione.

Sotto il video della struttura del ponte