La multa passa per Twitter

Successo per l'iniziativa della Polizia di Roma Capitale che invita i cittadini a segnalare in 140 caratteri le infrazioni al Codice della Strada

Funziona: le segnalazioni via Twitter delle auto in sosta selvaggia, parcheggiate sui passi carrabili, nei posti riservati ai portatori di handicap, sulle strisce pedonali o davanti agli scivoli si sta dimostrando efficace. L’iniziativa, avviata meno di un mese fa dalla Polizia di Roma, invita i romani a indicare in 140 caratteri il luogo dell’infrazione al Codice della Strada.

Insomma basta un tweet all’account @PLRomaCapitale con via e numero civico, meglio ancora se con foto allegata, e dalle 9 alle 18 gli incaricati al web raccolgono le segnalazioni e le girano alle pattuglie in strada affinché intervengano tempestivamente a sanzionare gli automobilisti indisciplinati. Sebbene Twitter non sia il social network più utilizzato dagli italiani ( circa 5 milioni contro i 26 di Facebook), il sistema si sta rivelando molto valido. Lo stesso meccanismo dell''uccellino blu', che limita drasticamente la lunghezza del testo e, dunque, gli sproloqui, riducendolo all’essenziale, favorisce una comunicazione rapida e agile. Un’idea intelligente che andrebbe sperimentata anche in altre città.