Google Smart Reply arriva nella posta via web di Big G

La posta di Google dal web si arricchisce di una nuova utile funzione: il reply intelligente. Basta errori di battitura o molto tempo speso a rispondere “grazie”. Ci pensa Google con Smart Reply. Che non è affatto il classico rigido e stupido risponditore automatico

SI chiama Smart Reply ed è un'utile possibilità che, da oggi, Google ha portato anche sul proprio client di posta web. Dallo scorso novembre questa funzione esiste nella versione app per smartphone e tablet della òosta di Google ed è molto semplice e utile assieme. A sentire il produttore è anche apprezzata, visto che in pochi mesi già il 10% degli utenti mobili la usa.

Smart Reply legge i messaggi di posta arrivati, riconosce quelli a cui va data una risposta e la prepara per noi in linguaggio naturale, senza che la si debba scrivere.

Il software cerca di capire il contenuto dell'email e dà tre concisi suggerimenti. Che possono essere spediti così come sono oppure modificati prima dell'invio. Naturalmente non si tratta di un classico risponditore automatico infatti, se all'inizio Smart Reply suggerisce risposte semplici, con l'andare del tempo la sua intelligenza artificiale riesce a elaborare per noi risposte più articolate e sempre in linguaggio naturale.

L'esperienza ci dice che, dei tre suggerimenti, quasi sempre almeno uno è adeguato. Allo stesso modo l'esperienza ci dice che scrivere usando lo smartphone mentre si è sui mezzi pubblici, mentre si cammina o si è tra la folla non è affatto semplice e nemmeno veloce: Smart Reply può risolvere, spesso, molte di queste situazioni. Sempre che, naturalmente, non abbiate timori per la vostra privacy nel far leggere le vostre email agli algoritmi di Google. Ma, in tal caso, Smart Reply o meno forse è meglio valutare l'idea di cambiare gestore di posta.