Google Maps, i luoghi preferiti ora si condividono

A partire da oggi Google Maps consente di creare elenchi di luoghi, condividerli e anche seguire gli elenchi realizzati da parenti e amici. Ecco come funziona la nuova feature

Far sapere a chi si vuole quali sono i nostri posti del cuore direttamente da Google Maps, ora si può.

Una nuova feature della popolarissima app di geolocalizzazione per Android e iOS, infatti, adesso consente di realizzare degli elenchi dei luoghi preferiti, condividerli con pareti e amici e anche prendere visione di quali sono le località che amano i nostri contatti.

Lo ha reso noto oggi Zach Maier, product manager di  Google Maps.

Il sistema funziona così: basta lanciare la app Google Maps, e poi, individuato il locale, il luogo o il punto che ci interessa, è sufficiente toccare l’icona “Salva” e selezionare una delle due voci, “Da visitare” o “Preferiti”. La prima è indicata per i posti in cui non siamo ancora stati ma che ci piacerebbe vedere, la seconda per non dimenticarci di quelli già visitati e che ci sono piaciuti.

Si può anche decidere di aggiungere un posto, per esempio un ristorante, a un nuovo elenco che chiameremo come preferiamo.

Per ritornare agli elenchi già creati, poi, si deve andare nel menu laterale, selezionare “I tuoi luoghi” e aprire le schede salvate. Le icone dei luoghi salvati negli elenchi compariranno sulla mappa, così sapremo sempre quando ci troviamo nei dintorni di un locale da provare.

Gli elenchi creati possono essere condivisi con chi vogliamo via messaggio, email, social network e attraverso le app di messaggistica più usate.

Chi riceve il link potrà fare clic su “Segui” per attingere all'elenco dei nostri luoghi preferiti ogni volta che ne avrà bisogno.  

Ma non è tutto: gli elenchi altrui che decidiamo a nostra volta di seguire, saranno visibili su Google Maps, sia da dispositivo mobile che da desktop, anche quando non si dispone di connessione. L’importante è aver scaricato la mappa offline prima di muoversi.

Nel video sotto come funziona la nuova feature